Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

Il Sentiero Cimbro Dell'Immaginario, Camminare Tra Tradizione E Leggende by montagnadiviaggi.it

28.02.2020 - Il sentiero Cimbro dell'Immaginario si può effettuare tutto l'anno, anche in inverno con le ciaspole, oppure, con i ramponcini, nel caso la neve non fosse sufficiente!
Io ho avuto il piacere di effettuarlo in tutte e due le versioni... nello stesso giorno! Ebbene si, in una domenica di gennaio dove si poteva camminare senza ciaspole, è scesa all'improvviso una forte nevicata che ha cambiato l'ambiente in pochissimo tempo! Spero che le foto qui sotto possano dare l'idea di quanto è magico camminare nel bosco con la neve.

SI PARTE DA LUSERNA
Ma vediamo le cose con ordine. Il punto di partenza del Sentiero Cimbro dell'Immaginario è il centro di Luserna nei pressi della Casa Museo Haus Von Prükk. Da qui seguo via Cima Nora, passando poi nei pressi dell'agriturismo Galeno, e mi trovo davanti ad un piccolo cancello con la segnaletica di vari sentieri: dritto si prosegue per il trekking Dalle Storie alla Storia, a destra, invece, inizia il Sentiero Cimbro dell'Immaginario.
Il sentiero poco più avanti diventa una piccola stradina con viste suggestive sulla Valdastico. Continua poi lungo il Berge von Laitn incontrando prima la sorgente della Stutz e poi quella del Hummarbazzar.

FRAU PERTEGA
Lungo il percorso si trovano molti cartelli con le storie tradizionali del popolo cimbro, come quella di Frau Pertega.
In base alla tradizione popolare, i bambini non vengono portati dalla cicogna, ma si vanno a prendere da Frau Pertega. Questa figura immaginaria abita nella Loch Von Uasan, una grotta dove custodisce i bambini non ancora nati, in ammollo in piccoli tini. Quando una coppia desidera un bambino, si accorda con la levatrice che ha il compito di prelevarli. Questa si reca da Frau Pertega, si ferma in cima alla scala che conduce alla sua grotta e la chiama. Frau Pertega, che riconosce la levatrice dalla voce, esce dal suo antro portando un bambino. La levatrice deve accettare il bambino che le viene affidato. Sia esso un maschietto o una femminuccia. Questa è solo una delle tante storie che si possono scoprire camminando lungo questo sentiero. Vi invito a leggerle tutte!

A questo punto inizia a nevicare. Una neve leggera ma che in poco tempo riesce a creare un soffice manto. Il sentiero Cimbro dell'Immaginario è comunque sempre largo e mai con tratti esposti, quindi si può camminare in tutta sicurezza anche con la neve.

LAGO MALGA CAMPO
Seguo costantemente il tracciato che svolta a sinistra, salendo fino al Lukh von Betule. Qui mi addentro nel fitto bosco di abeti fino a Pon vo Djiro, dove si incontra la radura del Laghetto del Campo.
Il laghetto oggi si presenta come una grande distesa bianca di neve, un vero spettacolo!

MALGA CAMPO
Mi lascio il lago alle spalle e proseguo nel bosco fino al rifugio Malga Campo. Qui, se siete affamati, vi consiglio di prendere il tagliere di affettati e formaggio Vezzena, davvero buono!
Oltrepassato l'ampio pascolo (oggi completamente bianco), scendo verso Huttn, e rientro in centro a Luserna.

Finisce qui questa bellissima escursione adatta a tutti, tra natura, storia e tradizioni!

Il Sentiero Cimbro dell'Immaginario ha uno sviluppo complessivo di poco più di 7 km e supera un dislivello di appena 350 metri da percorrere in circa 3 ore.

Questa, però, è solo una delle escursioni invernali che si possono fare sull'Alpe Cimbra. 


POTREBBE INTERESSARTI: Sentieri Tematici


 
 
 
Newsletter
Iscriviti alla newsletter per rimanere sempre aggiornato su offerte, novità ed eventi
 
 
 
 
 
Abbonati
 
 
    #alpecimbra