Infernorun

Nell’Inferno di Dante si corre oltre ogni ostacolo sulle nevi dell'Alpe Cimbra

 
Vivi un’esperienza diabolica con Inferno Snow
Non solo sci sulla neve di Alpe Cimbra. Sport a 360° per tutta la famiglia, ma anche per chi ama l’adrenalina e le esperienze fuori dalla propria zona di comfort!
Un angolo di paradiso, dove l’ospitalità è sacra, non poteva non rispondere anche alla chiamata di Lucifero per accogliere i peccatori della corsa a ostacoli più diabolica d’Italia! Sabato 12 e domenica 13 marzo Inferno Snow tornerà per il secondo anno a infiammare il suggestivo scenario della stazione di fondo presso Malga Millegrobbe sull'Alpe Cimbra in Trentino.

 
DA LUCIFERO A CERBERO: GLI OSTACOLI
Ma quali saranno le avversità da affrontare e le abilità da mettere in gioco? Forza e resistenza per trasportare pesi, velocità nel risalire funi, destrezza nello scavalcare muri, equilibrio per attraversare assi basculanti e coordinazione per oscillare sospesi tra corde, pioli e anelli. Tantissime e diversificate quindi, per superare in corsa ostacoli naturali e artificiali dai nomi di ispirazione dantesca, come Lucifero, Caronte, Malebolge, Cerbero e Limbo.
 
IL PROGRAMMA GARE
Un weekend ricco di opportunità grazie a tre differenti distanze con cui mettersi alla prova. La due giorni inizierà sabato 12 marzo con la gara individuale su 8 km per 200 m di dislivello complessivo, disseminati di 25 ostacoli. Domenica 13 marzo, invece, spazio alla gara a team di tre membri (a composizione libera), in versione collaborativa sul medesimo percorso, e alla Short di 3 km con 12 ostacoli. L’innovativo format dedicato alle squadre porterà i partecipanti a supportarsi e sostenersi nell’attraversare i gironi danteschi che li separano dalla finish line. Come sempre sarà l’unione a fare la forza!
 
I VINCITORI DELL’EDIZIONE 2021
Sono stati oltre 300 gli obstacle runner, provenienti da tutta Italia, che nel 2021 hanno infuocato la manifestazione tenutasi, nel rispetto delle norme anti-covid, grazie al riconoscimento ottenuto dal CONI tramite l’Ente di Promozione Sportiva ASI.
Eugenio Bianchi (Scott OCR Team Italy LWT), con il tempo di 36’43’’, e Federica Toni (OCR Bear Team), in 49’54’’, sono stati i più veloci a tagliare il traguardo. Tra gli uomini, secondo gradino del podio per il trentino Loris Pintarelli (Inferno Team), seguito da Alessandro Garozzo (Tana delle Tigri GRX), mentre al femminile medaglia d’argento per Righerta Kadija (Inferno Team) su Laura Catti (White Donkeys OCR Team).
 
COME PARTECIPARE
Le competizioni sono aperte a tutti, ad atleti pro ma anche a sportivi non competitivi, individualmente o in team. Una passione sportiva quella dell’obstacle racing in costante crescita, a oggi praticata nell’intera penisola da oltre 50mila persone.
Anche il mondo dello sport commemora quindi il 700esimo anniversario della morte di Dante. Per varcare le porte di Inferno e scoprire le modalità di iscrizione anche alle ulteriori tappe del circuito, Inferno Park (14 e 15 maggio nel Veronese) e Inferno Mud (8 e 9 ottobre nel Chianti), corri su infernorun.it

Comunicato a cura di Ufficio Stampa INFERNO #runlikehell
 
 
L'evento Inferno Snow
Scopri l'evento
Partecipa anche tu
Come partecipare
 
 
 
Newsletter
Iscriviti alla newsletter per rimanere sempre aggiornato su offerte, novità ed eventi
 
 
 
 
 
Iscriviti
 
 
    #alpecimbra