Storia, arte, natura...i MUSEI dell'Alpe Cimbra

22.06.2016 - A Luserna potrai scoprire la storia e le tradizioni del popolo cimbro presso il Centro di Documentazione e visitare una tipica abitazione contadina dell’800 ristrutturata nella sua struttura ma con mobili ed arredi originali dell’epoca.

Terra di confine, l’Alpe Cimbra racconta la Grande Guerra, presso il Centro di Documentazione Luserna e il Forte Belvedere Gschwent, attraverso le storie e gli oggetti di chi l’ha vissuta e la visita ad uno dei luoghi meglio conservati dov’è stata combattuta.

La storia continua alla Base Tuono, ex base missilistica NATO del periodo della Guerra Fredda. Presso la base si possono ancora vedere i radar e le testate missilistiche utilizzate tra il 1966 e il 1977.

La scoperta dell’Alpe Cimbra non finisce qui, potrai conoscere la sua fauna al Centro di Documentazione e il particolare mondo delle api al Museo del Miele di Lavarone.

Per chi invece ama l’arte sarà lieto di sapere che qui nacquero due famosi pittori: Rheo Martin Pedrazza e Cirillo Grott. Entrambi hanno lasciato la casa di proprietà per costruirne una pinacoteca ed una mostra perenne con le loro opere più significative.

Anche a Maso Spilzi, antico maso del ‘700 a Costa di Folgaria, vengono spesso ospitate mostre ed esposizioni. Al momento accoglie due percorsi multimediali dedicati ai Biotopi e alle Foreste del Trentino e alle Tracce dell’Uomo sulla Neve.
 
 
 
Newsletter
Iscriviti alla newsletter per rimanere sempre aggiornato su offerte, novità ed eventi
 
 
 
 
 
Iscriviti
 
 
    #alpecimbra