LE CASE DAI MILLE COLORI

18.04.2017 - Guardia è uno splendido richiamo per la nostra vacanza in Trentino, sull’Alpe Cimbra, per la famiglia, con i nostri bambini, con i nostri amici.
Quando ci arriviamo non possiamo non cogliere, in primo luogo, la bellezza del panorama.

Sotto di noi si apre la profonda valle del Rosspach, notiamo il grande castello di Beseno, la Val Lagarina con il fiume Adige mentre là in alto, sul suo ampio terrazzo alpestre, si allunga Folgaria.
Alla nostra destra si estende invece l’oscura, ampia foresta della Gon, fitta di abeti e larici.
Avventuriamoci tra le antiche case. Sono addossate le une alle altre, offrono angoli nascosti, stretti passaggi. E sulle pareti, eccoli, i murales! Dipinti che raccontano la vita della montagna, i ritmi di un tempo che non c’è più.

Decine di artisti si sono esercitati, dal 1988 ad oggi, per fare di Guardia il paese… dei mille colori!

Cirillo Grott, maestro d’arte

A Guardia è vissuto Cirillo Grott, pittore, scultore e poeta.
La casa e l’atelier in cui l’artista ha lavorato per tutta la vita, dal 1937 al 1990, è da tempo la sua «Casa Museo».
Bussate alla porta, vi aprirà Sandra, compagna e ispiratrice delle sue opere.
Vi mostrerà il laboratorio, il luogo in cui Cirillo scolpiva, dove modellava la creta che dava corpo e forma ai suoi bronzi, dove dipingeva.
Poi vi condurrà al «bosco delle sculture», l’esposizione permanente… rimarrete incantati da tanta bellezza!

Per informazioni Tel. 0464 721638

Alla cascata dell’Ofentol

Guardia non è solo arte e cultura, Guardia è anche paesaggio, aria balsamica, montagna e natura.
Da qui possiamo arrivare alla cascata dell’Ofentol, un salto d’acqua nascosto in una profonda forra, tra alte pareti di roccia, che raggiungiamo con una facile e breve (15 min.) passeggiata nel bosco.
Il percorso è il n. 20. È un luogo bellissimo. Lo è anche d’inverno quando la cascata, che d’estate ci regala il fresco di milioni di goccioline d’acqua sospese nell’aria, diventa un autentico monumento di ghiaccio.
È in quel momento che, Illuminata ad arte, diventa un’immagine fantastica, da scoprire camminando per il bel sentiero innevato. Farà freddo, ma saremo accolti da una fumante tazza di tè o di… vin brulè!

Da Folgaria a Guardia a piedi o a cavallo

Possiamo arrivare a Guardia a piedi, a cavallo o in mountain bike.
Seguiamo il percorso n. 8 che prende avvio da Folgaria sud (distributore di benzina).
Scendiamo nell’alta valle del Rio Cavallo, oltrepassiamo il torrente e seguiamo bella strada forestale che attraversa l’intera foresta della Gon.
È un morbido saliscendi, con due brevi salite finali.
Arriviamo dunque al Dos del Stock, bellissimo punto panoramico, poco oltre raggiungiamo la cascata dell’Ofentol e infine arriviamo al paese.
Sono 4 km da fare all’andata e al ritorno, anche con i nostri ragazzi (+6/8 anni).
Lo stesso tragitto lo possiamo fare anche a cavallo. In prossimità dell’avvio del percorso c’è infatti il maneggio Longanorbait che vi metterà a disposizione cavalcatura e conduttore.

Buona escursione! Info Maneggio Longanorbait – Cell. 328 862 2466

A proposito d’arte… c’è anche Serrada futurista!

Se è l’arte che vi emoziona, sulla via del ritorno da Guardia fermatevi a Serrada.
Perché anche Serrada ha i suoi dipinti murali.
Non sono precisamente murales, sono dei pannelli dipinti, esposti sulle pareti delle case, a comporre un insolito itinerario, la «Passeggiata futurista», dedicata a Fortunato Depero, il grande pittore futurista che nei primi anni Quaranta dello scorso secolo frequentò la località, alla quale dedicò numerose opere.

Un’ammirazione che Serrada gli ha ricambiato!
 
 
 
Newsletter
Iscriviti alla newsletter per rimanere sempre aggiornato su offerte, novità ed eventi
 
 
 
 
 
Iscriviti
 
 
    #alpecimbra