Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

Il "Sentiero delle Sorgenti" di Lavarone by italiaconibimbi.it

L’Alpe Cimbra non smette mai di stupire.

Ai primi posti tra i sentieri pensati apposta per le famiglie, c’è il Sentiero delle Sorgenti: facile passeggiata tematica che abbiamo percorso durante il nostro soggiorno.

L’itinerario ad anello prende il via dal centro di Bertoldi, una delle 19 frazioni di Lavarone nota per la Scuola di Sci e per il Bike-Park alle pendici del Monte Tablat.
 
Sentiero delle Sorgenti

Descrizione del percorso

Bertoldi dista 3,5 chilometri dal lago di Lavarone.
Parcheggiata l’auto nel grande parcheggio a poche centinaia di metri dalla Chiesa dell’Esaltazione della Croce, seguendo i cartelli ci si addentra dapprima nel suggestivo nucleo abitativo fatto di antiche casette colorate, l’una a ridosso dell’altra, ancora abitate e vitali.

Molte di queste vantano interessanti murales artistici in stile alpino che ricordano il mestiere di chi le ha abitate in passato. Poco a monte di questa curata zona residenziale molto pittoresca, inizia il percorso tematico con alcune caratteristiche fontane, ricalcato sull’antico camminamento usato dagli allevatori che portavano ad abbeverare le mucche.

Maestosi abeti bianchi e abeti rossi dominano il bosco nel quale, ci si può addentrare in tutta sicurezza: l’itinerario è ben segnalato oltre che lungamente ombreggiato e fresco.

Prima di partire è bene sapere però che il percorso breve, quello che abbiamo fatto noi, ha una lunghezza di circa 3 km che si percorrono in circa un’ora anche grazie ad un dislivello di appena 73 metri.

Superata la metà del tragitto, una deviazione permette di allungare la camminata di un chilometro inoltrandosi in un’altra area del bosco, ma tornando sempre al punto di partenza.

Così, sappiate che il percorso lungo ha una lunghezza di 4 chilometri che si percorrono in almeno un’ora e un quarto di cammino dal dislivello complessivo di 117 metri.

Noi sconsigliamo il passeggino perché in alcuni punti sarebbe troppo faticoso farlo procedere sui sassi presenti nel sentiero, meglio usare uno zaino portabimbo per i piccoli. Il sentiero è consigliato per le famiglie con bambini di età 5/6 anni.

L’itinerario tra fontane e sorgenti
Il Sentiero delle Sorgenti prende il nome dalle acque sorgive di cui la zona è ricca.

Lungo l’itinerario si contano 6 sorgenti e antiche fontane di cui alcune sono:
• La Fontana del Tomaso,
• la Fontana vècia,
• la fontanela le Pom
• la fontanela l’Etelar
• la Fontanèla del Trùghele
• il punto panoramico Cangaròt che a noi, già sazi di tanta bellezza, è sfuggito solo per disattenzione.

Inoltre la passeggiata è arricchita da sculture lignee e pannelli didattici volti a spiegare la fauna e la flora che è la vera protagonista del paesaggio.

L’occhio ben allenato vedrà che solo una piccola zona mostra ancora i segni della devastante tempesta Vaia che tra il 26 e il 30 ottobre 2018 si abbatté con inaudita violenza su tutto il nord-est risparmiando in parte questo angolo di natura.

Infine è importante sapere che a metà percorso, una deviazione permette di congiungersi con il sentiero Respiro degli Alberi, anche se noi vi sconsigliamo di unire le due passeggiate in una sola giornata.
Meglio affrontarle separatamente per goderne con calma in tutta la loro bellezza.

SCARICA IL PERCORSO

 
 
Dove utilizzare il bonus vacanze in montagna? Vieni sull'Alpe Cimbra!
Scopri dove
 
 
 
Newsletter
Iscriviti alla newsletter per rimanere sempre aggiornato su offerte, novità ed eventi
 
 
 
 
 
Abbonati
 
 
    #alpecimbra