Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

Il ritorno della Brava Part

Esulta il Paese di Folgaria

02.10.2019 - 800 figuranti, 35 carri allestiti, 100 bambini e tutta la tradizione e l’identità cimbre rappresentate dai mestieri de ‘sti ani e dai costumi storici dei pastori, dei masteleri, dei triveladori, dei vinaroi e dalle tante frazioni dell'Alpe.
Simbolico il carro delle autorità con il sindaco, il parroco, il medico condotto, il maresciallo e la presidente della Comunità di Valle. Spiccano per originalità il carro di Freud a rappresentare Lavarone, maestoso quello dei vinaroi de Mezmont, quello del fen di Costa, dei masteleri di Carbonare, dei scalpelini di Serrada e i tanti carri trainati da spettacolari cavalli norici.

Un successo, frutto di un lavoro fatto di cuore e di passione, afferma la direttrice dell'Alpe Cimbra Daniela Vecchiato. Un grazie sincero alle tante associazioni, pro loco, cori e bande di Folgaria e Lavarone e a quelle arrivate da tutto il Trentino, dall'Alto Adige e dall'Austria, dichiara Alessandro Marchesi presidente dell'Apt.
È il successo di una comunità che ha voluto essere protagonista di questo evento e da subito ci ha dato il sostegno necessario per arrivare a un evento che ritorna a essere un punto fermo del nostro essere comunità afferma Michael Rech, sindaco di Folgaria.

E allora… Buona la prima e arrivederci al 2020 e grazie a tutti coloro che hanno permesso di realizzare questo sogno.



Scopri di più sulla Leggenda della Brava Part
 
 
 
Newsletter
Iscriviti alla newsletter per rimanere sempre aggiornato su offerte, novità ed eventi
 
 
 
 
 
Abbonati
 
 
    #alpecimbra