Gli gnocchi dei pastori cimbri

07.06.2016 - Questa versione "montanara" degli gnocchi di patate, venivano preparati da tempo immemore dai malgari dell'Alpe Cimbra che passavano lunghe giornate, e a volte anche qualche notte, isolati nelle valli durante i periodi dell'alpeggio. Ovviamente la maggior parte degli ingredienti usati per questo piatto tradizionale erano freschi e di loro produzione, quindi tutti prodotti che troverete con molta facilità presso ogni rivenditore, malga o supermercato in tutta l'Alpe Cimbra: l'impasto degli gnocchi si ottiene utilizzando semplicemente ricotta nostrana fresca (se di malga meglio), farina e sale.

Ricetta:

(porzioni per 2-3 persone)

300 gr. di ricotta fresca
300 gr. di farina
1 uovo
200 gr. di latte
1 pizzico di sale

Per condire:

Burro fuso dorato e ricotta affumicata grattugiata

Oppure:

Burro fuso e salvia

Procedimento:

In un recipiente abbastanza capiente lavorate bene con una frusta, un cucchiaio di legno o un mixer elettrico la ricotta, aggiungendo piano piano la farina, l'uovo, il latte ed infine un pizzico sale. Mescolate bene tutto quanto finché non risulterà un bel impasto morbido. Se mescolate a mano fatelo energicamente e fermatevi quando vedrete sorgere delle bolle d'aria durante il procedimento.

A questo punto fate riposare l'impasto dentro una ciotola per 20 minuti nel frigorifero, oppure se vi trovate al pascolo come i vecchi malgari cimbri nascondetelo tra le fronde fresche di un cespuglio (ben coperto) per una mezz'oretta.

Mentre aspettate fate bollire l'acqua in una pentola con il sale grosso, come sapete se vi trovate in montagna l'acqua bollirà prima per via della minor pressione atmosferica, quindi calcolate bene i tempi e cercate di mantenere sempre l'acqua ad ebollizione per la delicata parte successiva.

Prendete un cucchiaino da the e immergete la punta nell'acqua, con precisione poi iniziate a prelevare piccole porzioni dell'impasto nella ciotola con il cucchiaino bagnato, immergete di nuovo il cucchiaio nell'acqua per fare staccare l'impasto facilmente e lasciarlo cuocere nell'acqua.

Ovviamente questo procedimento deve essere fatto il più velocemente possibile per assicurare una cottura omogenea a tutti gli gnocchi.
Quando affioreranno in superficie lasciateli cuocere per circa un minuto e pescateli con una schiumarola per farli scolare bene dall'acqua: posizionateli direttamente sui piatti dove in seguito potrete condirli come preferirete per sentirvi un vero e proprio pastore dell'Alpe Cimbra.
Buon Appetito!
 
 
 
Newsletter
Iscriviti alla newsletter per rimanere sempre aggiornato su offerte, novità ed eventi
 
 
 
 
 
Iscriviti
 
 
    #alpecimbra