Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

E tu che biker sei?

20.01.2018 - Immaginate un luogo in cui dalla mattina alla sera, durante tutto l’arco solare, la terra non è mai in ombra. E ora immaginatelo fresco, mai afoso, poiché situato fra i 1.200 e i 2.000 metri di quota.
Immaginatelo vascolarizzato da una rete di sentieri e strade forestali con ogni tipo di dislivello. Immaginatelo ricoperto da prati e boschi per poter scegliere all’occorrenza il caldo sole estivo o la fresca ombra.
Immaginatelo pieno di testimonianze storiche al punto che camminarvi diventa un’emozione che vi permette di ripercorrere la storia della nostra terra.
E ora immaginate questo luogo, facilmente raggiungibile dall’autostrada ma incontaminato, strutturato per accogliere, con discrezione, ogni tipo di turista, di biker, di bambino o nonno che lo accompagni.
Io l’ho trovato! E da quando ero bambino fino ad oggi, che i bambini li ho, è sempre stato il mio riferimento. Il perché è semplice: quando il luogo in cui ti immergi può leggere la tua lingua qualsiasi età tu abbia, può incontrare le tue esigenze sia tu una tranquilla persona di città o uno sfegatato professionista di qualsiasi disciplina sportiva, allora, questo è il luogo per te. L’Alpe Cimbra ci aspetta. Da sempre.
E non lo vuole fare millantando numeri o valori mistificati dalle effimere politiche di marketing. Lo fa così semplicemente poiché quando “si è”,
non occorre apparire.

E tu che biker sei?

Oggi si pedala ma in una forma diversa: lo si fa con la e-bike. Non perché non ami fare fatica bensì perchè la e-bike mi permette di
visitare ed immergermi, nell’arco di una sola giornata, in una quantità di contesti e di paesaggi che solo l’automobile mi potrebbe aiutare. Ed io, l’automobile, non la voglio prendere.
Quando arrivo in Alpe Cimbra mi dimentico della tecnologia cittadina e quotidiana per respirare esperienze quasi come le respiravano i nostri avi. Provate a fermarvi per strada a parlare con gli anziani del posto: vi descriveranno cose che potete vedere semplicemente guardandovi intorno. Come se nulla fosse cambiato.
E a metà del viaggio, passando da Lavarone, mi fermo al bike park dove mio figlio e gli amici scorrazzano su e giù per dei percorsi impossibili con le loro bici da discesa. Lo ammetto, ho dovuto raccontare una piccola menzogna alla nonna che nel frattempo è andata a visitare Forte Belvedere, affinché non muoia di crepacuore. – Nonna, saltano pochissimo, non preoccuparti – le dissi sapendo di mentire spudoratamente.
Ma lei non potrebbe e non vorrebbe capire. E allora preferisco che si goda la sua visita guidata pensando al nipote che pedala sereno
in mezzo alle farfalle. Ma al Bike Park di Lavarone, anche le farfalle indossano casco e protezioni…


Bike Hotel & Residence.

Una vacanza in bici è sicuramente più appagante se ad ospitarvi è una struttura Bike Friendly: essere pronti a prepararvi la colazione quando fuori è ancora notte o aspettarvi fino a tardi se avete avuto un disguido lungo il percorso, sapere che la bici è per voi un vero compagno di viaggio, sapervi affascinare con la descrizione degli itinerari... questo e molto altro rendono speciale la vacanza in un Hotel, Residence o Appartamento bike friendly.

Garanzia di Qualità: garage e piccola officina, spazio per lavaggio bici, lavanderia per abbigliamento tecnico, tanti consigli su misura, servizio Taxi Bike e transfer bagagli.

Scopri di più
 
 
 
Newsletter
Iscriviti alla newsletter per rimanere sempre aggiornato su offerte, novità ed eventi
 
 
 
 
 
Abbonati
 
 
    #alpecimbra