Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

Cosa bolle in pentola nella cucina Cimbra

23.03.2017 - Sulla tavola minuziosamente apparecchiata con ogni prelibatezza viene aggiunto un ultimo dettaglio, un bocciolo di rosa!

Un grazioso tocco di raffinatezza a guarnizione di aromi e sapori tipici della cucina cimbra.
Una squisitissima varietà di piatti ancora fumanti, appena preparati in uno dei ristoranti di Lusérn.

Dei canederli in brodo e una zuppetta d’orzo come primi.

Il prelibato tonco de pontesel con la polenta di patate e un solo assaggio dello spezzatino di manzo come secondo.

Indimenticabili le omelette servite con marmellata di fragole e di more raccolte nei boschi dell’Alpe.

Prima di salutare Stefania ci siamo fatti spiegare alcune cosette riguardo le fasi di preparazione: cortese e disponibile, intercalando una leggera pronuncia di erre alla francese, caratteristica degli abitanti cimbri, ci ha suggerito d’indossare un indispensabile grembiulino e poi fare così, come farebbe lei…


LA ZUPPA D’ORZETTO CIMBRA

​Si prepara un po’ d’orzo in bagna, nel frattempo si tagliano a dadini delle carote, del sedano, delle patate e della cipolla.
Si mette il tutto in una pentola capiente e si aggiunge del brodo portando all’ebollizione.
Giunti a temperatura si aggiunge l’orzo precedentemente scolato e lo si fa bollire per altri 40 minuti.
Quando la zuppa è cotta, si aggiunge un po’ di prezzemolo tritato e dello speck tagliato a pezzettini e l’orzetto è pronto per la tavola!

IL TONCO DE PONTESEL

Si tagliano delle lucaniche a rotelline di circa 3 cm.
In una pentola antiaderente si mette del burro di malga dell’Alpe e della farina bianca fino a farle assumere un colore leggermente marroncino, poi si aggiunge del porro tagliato.
Si aggiungono le rotelline precedentemente tagliate e dell’acqua fino a ricoprire il tutto con la fiamma dei fornelli mantenuta bassa.
Un cucchiaio di concentrato di pomodoro e dell’alloro e si lascia bollire a fuoco lento fino a cottura!


SPEZZATINO DI MANZO ALLA CIMBRA

Si mettono dei pezzetti di manzo nostrano in una pentola antiaderente a rosolare.
In un’altra pendola si preparano tritate della cipolla, delle carote e del sedano.
Si aggiunge un bel po’ di vino rosso e lo si lascia sfumare.
Una volta evaporato si mette della salsa di pomodoro, un poco di burro e degli aromi: alloro, salvia, rosmarino e paprika.
Poi si lascia bollire lo spezzatino lentamente fino a cottura!

OMELETTE DI FRAGOLE O LAMPONI DEI BOSCHI

Si prepara la pastella sbattendo con una frusta delle uova, del latte fresco e un pizzico di sale, aggiungendo un po’ alla volta della farina.
Nel frattempo si riscalda bene una padella antiaderente, poi ci mettiamo sopra una noce di burro di malga con l’aggiunta di un mestolo d’impasto, che non deve essere nè liquido nè troppo denso.
Lo si spalma sulla padella omogeneamente e quando comincia la doratura ai bordi lo si gira per cuocerlo dall’altra parte.
Ottenuta l’omelette, la si impiatta farcendola con della marmellata di fragole o di lamponi raccolti nei boschi dell’Alpe Cimbra.

Compra i prodotti Valsugana Sapori e vinci la neve sull’Alpe Cimbra!
 
 
 
Newsletter
Iscriviti alla newsletter per rimanere sempre aggiornato su offerte, novità ed eventi
 
 
 
 
 
Abbonati
 
 
    #alpecimbra