ALPE CIMBRA BOHÈKSATAR HERBEST by Taht's Italia

11.07.2019 - Un incantesimo che si ripete anno dopo anno e come sempre sa catturarci e stupirci nella sua spavalda fantasia di colori. Si entra in punta di piedi in una dimensione di benessere sconosciuto e altrettanto inusuale fatto di atmosfere accese eppure concilianti, suoni ovattati e caldi colori che infuocano letteralmente il paesaggio circostante.
Passo dopo passo il piacere è percepibile e aumenta a tal punto che ogni nostro senso sembra risvegliarsi dal torpore dell’artefatta quotidianità. Complice una quiete fatta di silenzio e suoni soffusi. Poi, di tanto in tanto, una leggera brezza scuote l’equilibrio precario e una nevicata di foglie variopinte ricopre il nostro cammino.

L’autunno con le sue mille sfumature è in grado di regalare, sull’Alpe Cimbra di Folgaria, Lavarone e Lusérn, emozioni incredibili: un escursione in mountain bike tra un letto di foglie, un trekking per arrivare nei rifugi in quota o lungo i sentieri tematici, una passeggiata rilassante sulle sponde del lago di Lavarone, oppure rilassarsi nei centri benessere e degustare le prelibatezze dell’enogastronomia accompagnate, perché no, da un vino novello. E poi le nebbie di Lusérn: non la nebbia grigia e opprimente delle città, ma un velo che sembra sospeso tra terra e cielo e che crea un ambiente bucolico, quasi surreale, in cui la quiete è sovrana e nell’aria si spargono all’improvviso il profumo degli arrosti, delle zuppe e dei dolci che cuociono nei rinomati ristoranti. In autunno anche i piatti si tingono di nuovi colori: dall’arancio di zucche e cachi, al rosso dei melograni, al viola dell’uva, alle mille sfumature del marrone dei funghi e delle castagne della vicina Centa San Nicolò, alle sfumature screziate delle mele trentine, al bianco dei PORRI DI NOSELLARI e al latte appena munto. Lo speck diventa croccante, la carne salada è scottata sulla griglia, lo strudel si sposa con una calda crema alla vaniglia, il miele si accompagna ai prodotti caseari e il VÉZZENA, re dei formaggi d’alpeggio, si declina nelle varianti stagionate! E, questa grande sinfonia del gusto è diretta da un direttore d’orchestra che non può mancare nel teatro della tavola: il vino… rigorosamente…Trentino!

UN AUTUNNO PER TUTTI I GUSTI!

Sul sito www.alpecimbra.it si possono trovare soluzioni per pianificare la propria vacanza in sicurezza che coniugano una ricca proposta di attività outdoor, eventi, relax ed enogastronomia. Un’occasione per provare la calorosa ospitalità dell’alpe (family Hotel & Residence, Bike Hotel & Residence, strutture Pet Friendly e molto altro). Chi soggiorna in una delle strutture aderenti all’ospitalità Guest Card, riceverà in omaggio la Guest Card Trentino che permette di ricevere molti vantaggi.

AUTUNNO IN FESTA

Tanti gli eventi proposti per i weekend di autunno:

  • 28 e 29 settembre, sarà la festa della Brava Part, la leggendaria strega dell’omonima fiaba, una nonnina, in fondo all’animo buona che però non sopportava i bambini capricciosi e disubbidienti, a dare inizio alla stagione degli eventi autunnali: una due giorni di full immersion nella storia, nella cultura e nelle radici rurali dell’Alpe Cimbra.Il centro di Folgaria sarà animato dagli antichi mestieri, dai cori, dai tanti laboratori per i bambini, dai racconti delle fiabe cimbre. E poi le escursioni nella Foresta della Gon, laddove viveva la strega, e lungo gli antichi villaggi dove si apriranno le antiche segherie e mulini. Domenica 29 settembre la grande sfilata di carri con oltre 1000 figuranti e i gruppi folcloristici e musicali in costume.

  • Maso Guez fino a fine ottobre propone il Trekking con le caprette lungo i sentieri dell’Oltresommo;

  • 5 e 6 ottobre Bike con Gusto due giorni di escursioni alla scoperta - e degusatzione - dei luoghi di produzione dei prodotti tipici dell’alpe;

  • 13 ottobre il Foliage alla Forra del Lupo con Pranzo del Soldato, un trekking lungo il bellissimo sentiero escursionistico della Forra del Lupo che abbina ai racconti e agli aneddoti un pranzo finale molto semplice ma altrettanto gustoso;

  • 14 ottobre è la Giornata del Porro e della Nocciola di Nosellari. Nosellari, Aslach in cimbro, deriva il nome proprio dai suoi noccioli e produce l’ottimo porro di montagna;

  • 19 ottobre Dove osano le aquile reali e i camosci;

  • 20 ottobre Il Bosco, un evento in cui l’immersione nella natura è totale, pura energia da vivere alla scoperta del barefoot (correre senza scarpe) e delle sensazioni più vere che la terra può regalare;

  • 26 ottobre Autunno alla Haus von Prükk, il fascino antico della Haus von Prükk, casa tradizionale cimbra, i colori dei boschi di Lusérn e l’atmosfera del foliage, e il suono evocativo della lingua cimbra si uniscono per dar vita a una giornata veramente originale all’insegna di leggende, cultura e antiche tradizioni!
 
 
 
Newsletter
Iscriviti alla newsletter per rimanere sempre aggiornato su offerte, novità ed eventi
 
 
 
 
 
Iscriviti
 
 
    #alpecimbra