Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

Antica Macelleria Cappelletti 1898 A Folgaria mix di tradizione e qualità

24.11.2017 - Dal 1898 a Folgaria (Tn), nel cuore degli Altipiani Cimbri, c’è una famiglia che tramanda le ricette originali e seleziona giorno dopo giorno le migliori carni del territorio: è l’Antica Macelleria Cappelletti 1898.
La famiglia ha voluto fermamente l’anno di nascita nel proprio marchio perché «essere gli eredi di una tradizione centenaria ci riempie di orgoglio e ci carica di responsabilità. Per questo lavoriamo con il massimo impegno affinché questa storia si ripeta tutti i giorni», ricorda Nicola Cappelletti attuale timoniere dell’omonima azienda trentina. Nel ventunesimo secolo la stessa famiglia lavora con entusiasmo per coniugare le tradizioni con le più moderne tecnologie per offrire solo ed esclusivamente l’eccellenza.

E' questa la ricetta originale, gelosamente tramandata di padre in figlio, a guidare tutta la filiera produttiva, dove il connubio fra antico esempio e tecniche avanzate di lavorazione permette di portare sulla tavola prodotti di assoluta qualità dal sapore tradizionale nel rispetto delle direttive comunitarie nazionali ed internazionali. «Selezioniamo ogni giorno solo le migliori carni allevate in Trentino e Veneto da partner storici - prosegue Nicola - mentre tutte le nostre tecniche sono il frutto della storia e del costante, incessante e inarrestabile aggiornamento al quale ci sottoponiamo con la partecipazione a corsi, master, seminari ed approfondimenti. Vogliamo che la nostra arte si mantenga».

La tradizione della lavorazione delle carni suine macinate è un vanto fin dalla nascita dell’azienda, il cui impasto è un perfetto mix fra tagli di carne, aromi e perizia artigianale, dove una volta ottenuto l’equilibrio esso viene insaccato e legato rigorosamente a mano per iniziare il processo di stagionatura. «La stagionatura è il momento della riflessione, situazione nella quale le carni acquistano e mantengono consistenza, profumo, gusto ed aromi - evidenzia Nicola Cappelletti - questo processo abbisogna di tempi eccezionalmente lunghi, aria pura di montagna e tanta inesauribile pazienza nei controlli e nei processi di verifica, ma nulla può sostituirlo o avvicinarsi ad esso».

Altro step importante per portare sulla tavola dei gourmet un prodotto di eccellenza è l’affumicatura. «Essa consente la conservazione nel tempo delle carni ed avviene in un ambiente dedicato e controllato, dove i prodotti vengono morbidamente avvolti dalle essenze ottenute dai legni duri ai quali si aggiungono con misurata sapienza i preziosi e segreti aromi della montagna Cimbra», conclude Nicola. Il connubio fra lavorazione e tecnologia arriva così a portare sulle tavole prodotti di prima qualità come il loro rinomatissimo e gustoso speck, il prosciutto cotto al ginepro, il carré affumicato precotto, la pancetta stufata, i cacciatorini di selvaggina, i Landjaeger, le lucaniche fresche, la salsiccia trentina fresca, i wurstel classici o bavaresi, il tutto in un mix di sapori e profumi che unisce qualità e territorio.

Per informazioni: www.cappelletti1898.it

http://www.italiaatavola.net/articolo.aspx?id=53102

 
 
Newsletter
Iscriviti alla newsletter per rimanere sempre aggiornato su offerte, novità ed eventi
 
 
 
 
 
Abbonati
 
 
    #alpecimbra