Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

Forte Cherle

Werk Sebastiano
Fu costruito tra il 1910 e il 1913 sull'omonima altura, a 1445 m di quota.

Per non confonderlo con il forte Busa Verle gli austriaci lo chiamarono Werk Sebastiano, prendendo il nome dal villaggio situato sul lato opposto della valle.

Disponeva di quattro obici da 10 cm in cupola corazzata, due obici da 10 cm in casamatta e 18 postazioni di mitragliatrice.

 Assieme al forte Belvedere Gschwent controllava il tratto superiore della Val d’Astico e sbarrava l’accesso alla zona dei Fiorentini.

Subì pesanti bombardamenti ma non fu oggetto di attacchi diretti.

Nel 1936 la copertura fu ridotta dai recuperanti a un ammasso di rovine. Sono visitabili alcuni passaggi interni.

Sulla copertura un suggestivo punto panoramico permette un’ampia veduta di Lavarone e Luserna, fino e oltre Cima Vézzena.

COME ARRIVARCI

Dal passo del Sommo: in macchina raggiungere l’albergo Cherle (circa 8 km) seguendo la SP dei Fiorentini.
Dall'albergo seguire le indicazioni.
Il forte si raggiunge con una passeggiata di circa 500 m, facile, adatta a tutti.
Nei pressi sono visitabili l’ex Cimitero, la Scala dell’Imperatore e i resti dell’ospedale militare di Val Fredda.
 
 
 
 
Newsletter
Iscriviti alla newsletter per rimanere sempre aggiornato su offerte, novità ed eventi
 
 
 
 
 
Abbonati
 
 
    #alpecimbra