Regolamento "Il Miglior Allestimento" & "Il Prodotto più innovativo"

La partecipazione ai concorsi è rivolta a tutti gli espositori partecipanti alla Dispensa dell'Alpe!



“L’allestimento più bello della Dispensa dell’Alpe”
 
Anche l’occhio vuole la sua parte. Per comunicare i valori del nostro territorio è importante che non solo i nostri prodotti siano buoni ma che anche il contesto in cui li proponiamo sia il più possibile invitante e bello. Per questo è stato istituto un premio per riconoscere il miglior allestimento nel corso della Dispensa dell’Alpe.
La giuria è costituita dalla classe 4TCV della scuola Cfp- Upt di Arco, 22 ragazzi che nel loro percorsi di studi si stanno specializzando anche in tecniche espositive e vetrinistica.
I parametri analizzati per definire il vincitore sono i seguenti:
  • Coerenza dell’allestimento con i valori del territorio che la manifestazione intende presentare al pubblico (importanza delle produzioni locali, tutela del paesaggio, custodia della biodiversità, sostenibilità);
  • Bellezza estetica dell’intero allestimento considerando sia l’esposizione dei prodotti che eventuali elementi grafici;
  • Presenza di materiale decorativo in linea con i prodotti proposti e le pratiche agricole artigianali da cui derivano. Ad esempio la presenza di verdure o frutti che poi ritroviamo nei trasformati, di strumenti e attrezzature da lavoro, ecc…
  • Ordine e pulizia del retrobanco. Il cliente vede tutto. Per questo si valuterà anche l’ordine e la pulizia non solo del tavolo di vendita ma anche dell’area retrostante. In particolare l’assenza di rifiuti di qualsiasi tipo, di scorte non ordinate (si consiglia di “nascondere le scorte” sotto i tavoli), di capi di vestiario degli espositori, bibite o cibo, ecc.
  • Outfit dell’espositore. Eh sì, dell’allestimento fai parte anche tu e molto spesso l’abito fa il monaco! Un vestito tradizionale, gli abiti da lavoro, un bel grembiule, un cappello: basta poco per aumentare la curiosità dei visitatori e rendere ancora più attrattivo il proprio banco.
  •  Presenza di informazioni e materiale fotografico per far meglio comprendere al visitatore il proprio lavoro e la propria azienda.
Nel corso della giornata del sabato i banchi espositivi saranno fotografati per essere visionati dalla giuria che decreterà il vincitore entro la domenica. La premiazione avverrà alle ore 16.00 di domenica 30 ottobre.
Il vincitore riceverà un attestato di riconoscimento e sarà consegnato al Banco Alimentare un buono acquisto di 50 € di prodotti che saranno acquistati presso lo stand del vincitore e entreranno a far parte delle donazioni rivolte alle persone in stato di bisogno.

Scarica il regolamento




“Il prodotto più innovativo della Dispensa dell’Alpe”
 
Non esiste prodotto più innovativo di quello che sa coniugare i valori delle grandi sfide del nostro tempo.
Con il vostro lavoro quotidiano date una risposta all’urgenza di un cambiamento che ha a che fare con la sostenibilità, la tutela dei suoli, la conservazione del paesaggio e dell’agricoltura in montagna, il senso di
comunità. Le vostre aziende sono il cuore della transizione ecologica. Tutti questi elementi è possibile racchiuderli in un prodotto che in questo modo cessa di essere merce e unicamente fonte di profitto per
diventare cibo vero, rispettoso di chi lo produce, dell’ambiente e del palato. Un cibo buono, pulito e giusto.
Che deve essere per tutti, avere quindi un prezzo accessibile e equilibrato, in grado di remunerare equamente tutta la filiera senza sovrastrutture che lo rendono un lusso che solo pochi possono permettersi.
Per questo il prodotto più innovativo presenta alla Dispensa dell’alpe sarà premiato.
La giuria è composta da Marta Villa, antropologa dell’Università di Trento, Tommaso Martini di Slow Food Trentino. I parametri presi in considerazione saranno i seguenti:
  • Sostenibilità della produzione, in particolar modo l’utilizzo di metodi di coltivazione e allevamento agroecologici;
  • Packaging a ridotto impatto ambientale;
  • Presenza di progetti sociali nelle fasi di produzione o distribuzione del prodotto;
  • Etichetta in grado di comunicare informazioni aggiuntive rispetto agli obblighi di legge;
  • Essere rappresentativo di un sistema locale del cibo (coinvolgimento di altri soggetti nelle diverse fasi di produzione, di realtà locali nella selezione di materie prime o dei semi, ecc…);
  • Capacità di cogliere l’identità del territorio e di trasmetterla.
  • Giusto prezzo di vendita, rispettoso di ogni parte della filiera produttiva e accessibile per il cliente finale.
La giuria visionerà i prodotti nel corso della giornata del sabato. La premiazione avverrà domenica alle ore 16.00.
Il vincitore riceverà un attestato di riconoscimento e sarà consegnato al Banco Alimentare un buono acquisto di 50 € di prodotti che saranno acquistati presso lo stand del vincitore e entreranno a far parte delle donazioni rivolte alle persone in stato di bisogno.

Scarica il regolamento
 
 
 
 
Newsletter
Iscriviti alla newsletter per rimanere sempre aggiornato su offerte, novità ed eventi
 
 
 
 
 
Iscriviti
 
 
    #alpecimbra