Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

Piccoli

940 m.

Piccolo villaggio rurale situato ai margini del territorio lavaronese, sul ripido pendio che digrada nella sottostante valle dell'Astico, Piccoli è un minuscolo abitato - da qui il nome - di antichissime origini.
Sorto lungo l'antica Via Imperiala che metteva in comunicazione Trento e l'alta Valsugana (attraverso la valle del Centa) con la Repubblica veneta, cioè la Serenissima, il luogo è avvolto da una quieta atmosfera d'altri tempi.

E' senz'altro uno dei nuclei frazionali più caratteristici di Lavarone.

Il villaggio, caratteristico, ha le case decorate a marcapiano e una singolare chiesetta, ottocentesca, a pianta circolare, dedicata alla Madonna di La Salette, curiosamente costruita su un enorme masso di frana, caduto dalla cengia soprastante in tempi remoti.

Nei pressi sono visitabili le cosiddette Tre Mitrie (tre grandi massi di frana che un tempo segnavano il punto d'incontro delle diocesi di Trento, Padova e Feltre) e il Covelo di Rio Malo, una profonda cavità, sospesa su un'alta parete di roccia, che all'epoca del Principato Vescovile ospitava un drappello di soldati che aveva il compito di esigere il dazio dai viaggiatori in transito sulla Via Imperiala.

Il Covelo è visitabile salendo una lunga e ripida scala di metallo.
 
 
 
 
Newsletter
Iscriviti alla newsletter per rimanere sempre aggiornato su offerte, novità ed eventi
 
 
 
 
 
Abbonati
 
 
    #alpecimbra